lunedì 3 dicembre 2007

Non è mai troppo presto per il Natale.

Ormai sono alcuni giorni che ci hanno fatto tuffare nell'atmosfera natalizia:
luci e decorazioni addobbano le vie delle città; in rete non si contano i post che segnalano sfondi, icone e luci intermittenti per il proprio computer; in ufficio si decide cosa mettere sull'albero che verrà messo nell'androne; di esempi simili ne potrei citare dozzine.

Cosa c'è di strano? Che il mese di Dicembre è cominciato il sabato appena trascorso. Una volta non mi pare fosse così. C'era sì l'attesa per il giorno di natale, per le vacanze. ma non da Novembre.

Anche mia madre, che era una persona che non vedeva l'ora che arrivasse il fatidico giorno, ci reclutava per addobbare l'abete solo per il ponte (o quello che il calendario ci concedeva) dell'Immacolata.

La spinta a parlare sempre prima del Natale ci viene data dalla distribuzione che spinge ad affrettarsi a comprare i regali, gli addobbi, i dolci prima possibile; tant'è che in molti supermercati, già il giorno ventisette ci sono dei prodotti in offerta.

Quest'anno credo che gli sconti ci saranno anche prima, se è vero quello che si vede, e si sente, in giro. Pochi soldi da spendere con parsimonia (esclusi naturalmente i soliti noti); ci sono famiglie che hanno detto ai figli che quest'anno Babbo Natale è molto malato e non è certo che possa venire.

Sarà la volta buona che inizieremo a riscoprire il fatto che non è necessario un mucchio di regali sotto l'albero, ma avere vicino (anche metaforicamente) qualcuno che ci faccia stare bene.

Tanto le cose importanti non si possono comprare......

Intanto io preparo una calza bella grande per la befana; anche se dovesse portarmi solo del carbone, con quel che costa il riscaldamento, non è un regalo da disprezzare.

2 commenti:

LadySunset ha detto...

qualcosa è cambiato ... e forse me ne sono accorta!!!

Godai71 ha detto...

Cara Lady, volevo ben vedere se non ti fossi accorta di questa novità. :)

Grazie della visita e torna presto!