sabato 26 gennaio 2008

Traduttore per caso...

Certo che a volte il caso si mette di gran lena per farti fare cose che non avresti mai pensati di (saper) svolgere. Se pensate poi che, a scuola le lingue vive o morte non erano il mio cavallo di battaglia, si stenta a credere che da grande mi sia messo a localizzare estensioni per i programmi Mozilla.

Ti starai domandando, o tu solitario lettore di queste parole, come sia potuto accadere una cosa simile. Tutto è cominciato quando ho avuto dei problemi con una estensione e ho scritto una mail all'autore. Dal momento che dal nick non si poteva stabilire la nazionalità, ma avendo un dominio .de, gli ho scritto in Inglese.

Grande è stata la mia sorpresa quando, ricevuta la sua mail di risposta, mi trovo davanti a un connazionale.
Sorpreso dal fatto, cerco notizie sul suo conto e atterro sul forum di eXtenZilla, il sito di riferimento per la traduzione delle estensioni. Da qui al portale di Mozilla Italia il passo è stato breve,

Dopo aver fatto la figura della matricola due o tre volte entro nel meccanismo di questa variegata galassia di amici che gravitano più o meno lontano dalla base della filosofia Open-source. Passato altro tempo, mi sono detto: “Dal momento che comunque la mia localizzazione verrà controllata da un prode Quality Agent, perché non provo a cimentarmi con la traduzione in italico idioma di una piccola estensione?”

Mi metto di buona lena e dopo qualche vicissitudine e un po' di aiuto dal qualche altro localizzatore, viene alla luce la mia prima estensione Open all Links, immediatamente doppiata da PrivateID.

Molta acqua è ormai passata sotto i ponti, ma dopo esser dovuto passare sotto le forche caudine di innumerevoli correzioni e della localizzazione della descrizione, oggi riesco praticamente sempre (ops) a ottenere un passaggio al primo QCT.


Quando poi la mia prima localizzazione è stata caricata su BabelZilla, portale ove traduttori umani si occupano di localizzare in più di venti lingue le varie estensioni, ormai il danno era fatto.
Il mondo aveva acquisito un traduttore che parla inglese alla Alberto Sordi e che stressa autori, traduttore, quality agent e normali utenti con l'ordine e la pignoleria, anche se guardando adesso la mia camera non si direbbe proprio...


Adesso mi dovreste scusare, mi scappa una traduzione impellente.

Hi all!



Aggiornamento del 17 Febbraio.
Su richiesta di Suedehead aggiorno la situazione.

Si vede che non sono stato quel pessimo traduttore che supponevo essere, se lo staff di eXtenZilla mi ha proposto e successivamente, dietro mia accettazione e previo caffè corretto al maraschino offerto (non è vero, ma tanto prima o poi mi tocca), nominato Senior Translator, fatto questo che comporta maggiori doveri e nessuna gratifica di natura pecuniaria.

Tanto siamo nati per soffrire e due o tre ore in meno di sonno alla settimana non sono la fine del mondo. (Non ditelo alla mia signora però!)

4 commenti:

Suedehead ha detto...

Hai dimenticato di citare gli ultimi sviluppi della tua carriera di traduttore... :-)

Godai71 ha detto...

Accetto il cortese invito si Suedehead e aggiorno l'articolo.

gialloporpora ha detto...

Ti faccio i complimenti :-)
Ciao
(gialloporpora)

miki64 ha detto...

Scusami del vergognoso ritardo, ma...
ti faccio i complimenti anche io! :D
(miki64)